Fotografia: la sua essenza
maggio 9, 2014
Come imparare a raccontare con la Fotografia, la natura?
gennaio 26, 2015

Ascolta il silenzio. Fotografa!

Dovremmo imparare che ogni attimo della nostra vita è il presente.

Il nostro futuro e ogni sguardo devono essere vissuti come se fossero gli ultimi, perché non esiste nulla in grado di assicurarci che non sia così. Presi dalla vita frenetica giornaliera ignoriamo la consapevolezza che guardiamo ma non vediamo, sembrerà paradossale, ma questo accade perché non diamo la giusta importanza alle cose che abbiamo davanti e perdiamo così il nostro presente. Tutta questa mancanza, se vissuta con meditazione, potrebbe arricchire l’importanza della nostra vita e solo dopo, potremmo decidere, se distogliere lo sguardo perché le riteniamo inutile.

Iniziamo il nostro percorso dal silenzio, impariamo ad ascoltare le sue innumerevoli forme. Solo questo genera un’energia creativa straordinaria, rende la mente attenta e dispone l’occhio alla prontezza; questo è quello di cui necessita il Fotografo.

Fotografia e gioia di vivere convivono.

Quando fotografiamo lasciamo dietro di noi ogni cattivo pensiero, abbandoniamolo alle nostre spalle e viviamo la fotografia nel suo comunicare in silenzio e con meditazione, seguiamo con attenzione la presenza delle cose nel loro avvicendarsi; questo è quello che, di nuovo, c’è nel nostro presente, non aspettiamoci nulla in cambio ma sentiamoci liberi sotto la guida dei nostri occhi, in tutto questo avvicendarsi di attimi possiamo dire che siamo già a metà del nostro percorso perché stiamo vivendo con consapevolezza. Tutto un tratto, la Fotografia, diventa diversa da come eravamo abituati a vederla, diventa bellissima, un tutt’uno con vista e meditazione, puro piacere di guardare. Arrivati alla fine di questo percorso impareremo, grazie al nostro modo di “guardare”, che qui ed ora esiste solo il nostro presente.

“L’importanza della Fotografia nella vita di tutti i giorni, usiamola come terapia per ritrovare noi stessi e per staccare la mente dalla vita frenetica che ruba quello che di bello c’è intorno a noi. Fermiamoci a guardare, meditiamo e ascoltiamo in silenzio ciò che la natura ha da donare al nostro presente. La mia ricerca su di essa mi ha portato a comunicare con lei attraverso il mezzo fotografico e, solo chi riesce a vivere questi momenti, può capire quello che di profondo potrebbe vivere in ognuno di noi”. Domenico Mendicino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *